BRUCIA I GRASSI ACCUMULATI NELLE FESTE

Nonostante gli sforzi e i buoni propositi, accumulare qualche chilo di troppo durante le festività natalizie è praticamente impossibile,  a partire da 10-15 giorni prima del 25 dicembre, la maggior parte di noi cede ad un’impennata di calorie che arriva a 1.500 in più al giorno, con il risultato che per la Befana le lancette della bilancia risultano spostate in avanti fino a quattro chili.
Insomma Natale è un vero pericolo per la linea.
.

Cosa fare allora, dopo le feste, per recuperare la forma perduta?
Inutile ricorrere a diete drastiche, che rischiano di ottenere il risultato opposto e di far sì che l’organismo assimili ancora di più. Altrettanto inutile lanciarsi in una super attività fisica dopo un anno di inattività: spesso l’unico risultato ottenuto è qualche strappo muscolare. Inoltre, per il benessere psicofisico, è sbagliato rinunciare di colpo a tutti i peccati di gola.

Le regole da seguire per un giusto ritorno alla normalità sono molto più semplici, e si basano sulla moderazione. Gli esperti consigliano di non trascurare l’apporto di fibre e verdure, che inducono un senso di sazietà, consentendo di assaporare tutte le portate nelle giuste quantità, stando attenti a non abusare con gli alcolici e a evitare i dolci nelle giornate non propriamente di festa.

Per disintossicarsi, poi, via libera a un’alimentazione povera di carboidrati e a tisane depurative e prodotti dall’effetto drenante che aiutino a liberarsi dei liquidi trattenuti.
Ma ecco qualche consiglio per non sbagliare:
1. Cercate di riconoscere il vostro tipo di appetito: è fisiologico e dettato da un reale bisogno o psicologico e indotto da automatismi ben lontani dalla fame vera?

2. Mangiate a orari fissi e fate sempre almeno 3 pasti al giorno: manterrete il metabolismo più vivo e renderete la voglia di trasgressioni alimentari meno pressante.

3. Assaporate il gusto dei cibi, imparando a trarne maggiore soddisfazione con minori quantità.

4. Mangiate più lentamente: al cervello servono 20 minuti per lanciare il segnale di sazietà.

5. Fate delle pause ogni 5-6 bocconi e bevete un sorso d’acqua: vi sazierete prima ed eviterete il fastidioso senso di gonfiore postprandiale.

6. Osservate la moderazione con le porzioni. O diminuite il numero di portate, oppure la loro quantità.

7. Date un nome alle vostre voglie alimentari. Capire il perché di un’improvvisa voglia di dolci è il primo passo per placarla.

8. Non anticipate la fame. Abitudine e ritmi quotidiani spesso spingono a mettersi a tavola, o ai fornelli, prima ancora di avere fame. E, si sa, una volta annusato un buon profumo la fame arriva da sola…

9. Controllate il peso solo ogni 15 giorni. Spesso ci si convince di ottenere grandi risultati già dopo qualche giorno di dieta: niente di peggio di una delusione iniziale per minare la volontà di continuare!

10.Altro aspetto importantissimo, il movimento, facciamolo sempre in qualsiasi modo.
Ricordiamoci che lo sport è sì fatica ma anche divertimento e benessere, dobbiamo farlo perché ci fa star bene.
Anche nella vita quotidiana muoviamoci, facciamo le scale per andare a casa o al lavoro, scendiamo una fermata prima nell’utilizzo dei mezzi pubblici, camminiamo.
Facciamo piccoli sacrifici per arrivare bene alla prossima festa che sarà Carnevale, con tortelli e chiacchere.ANDY

 

Andrea Caccamo
Personal trainer & Diet Coach
Club Manager co MC SPECIAL ONE SA
Via Lucchini 7 6900 Lugano
+41(0)79 2701 364

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...